SPEDIZIONE GRATUITA IN 24/48H PER ORDINI SUPERIORI A 49€ - SERVIZIO CONTRASSEGNO GRATUITO

Come scegliere le scarpe da running? Ecco una breve guida!

Come scegliere le scarpe da running?

Il tipo di piede, la misura delle scarpe e il terreno sono solo alcuni dei fattori da considerare per sapere come scegliere le scarpe da running. Eccoli qua!

Comprare scarpe da corsa non è una cosa facile. È vero che la corsa è uno degli sport di moda. Non ci sono dubbi che correre ci fa bene, e ogni volta c’è più gente che vuole godersi i benefici. Di conseguenza c’è ogni volta più gente che si chiede come scegliere le scarpe da running. I dubbi restano sempre gli stessi; Che tipo di scarpa devo comprare? Quanto dovrei pagare? Come faccio a capire se mi va bene? E molto difficile, soprattutto per un principiante, decidere fra tanti tipi e modelli di scarpe; in questo articolo analizzeremo alcuni dei fattori da considerare.

Scegliere le scarpe da corsa giuste è molto importante

Sia per migliorare la performance che per evitare infortuni, senza dubbio, l'elemento chiave di cui un runner ha bisogno sono le scarpe. È molto comodo avere pantaloni, calzini, magliette, occhiali e giacche appositamente progettati per la corsa. Ma nessuno di questi è così rilevante e difficile da scegliere come le scarpe.

La calzatura con cui corri è qualcosa di molto personale che scegli seguendo una serie di criteri. Ci sono diversi marchi, colori, forme, dimensioni e modelli, il che non rende facile la scelta. Soprattutto perché di solito siamo anche accecati dalla pubblicità e dalle mode che non ci permettono scegliere la scarpa più adatta alle nostre esigenze. E molto spesso lo riassumiamo in qualcosa di semplice come "più costoso è, meglio è".

Dimmi perchè hai bisogno di scarpe da running e ti dirò quali prendere

L'importante però, è sapere qual è la necessità, poiché ogni scarpa ha un design unico a seconda dell'uso che verrà dato. I marchi creano modelli diversi a seconda delle esigenze che un corridore può avere, maggiore flessibilità contro più stabilità o il dilemma fra ammortizzazione oppure risposta.

L'errore, in ogni caso, è non sapere quali sono le nostre reali esigenze in base alle nostre caratteristiche e ai tipi di allenamento che andremo a svolgere. Il segreto è scegliere le scarpe da running in modo che la scelta non influisca solo sul comfort, ma anche su aspetti come le prestazioni.

Ugualmente importante, è conoscere sé stesso. Che tu sia un runner esperto di maratone o un dilettante che sta muovendo i primi passi nella disciplina, è fondamentale conoscere il proprio piede.

Ecco una piccola guida per scegliere le nostre scarpe di corsa!

Budget: è un problema?

La prima cosa da tenere in mente è che "costoso" non è sinonimo di "migliore". Le scarpe più costose sul mercato non sono necessariamente quelle corrette, quindi è fondamentale conoscere in ogni caso le specifiche tecniche del prodotto, e poi trovare il costo più conveniente confrontando marche e prezzi.

È vero che una scarpa più costosa sarà realizzata con i migliori materiali possibili ma prima di spendere una fortuna per una scarpa, considera come sei e per cosa ti serve nello specifico. Questa è la cosa più importante quando si sceglie la scarpa giusta.

scegliere scarpe running

Detto questo, non è nemmeno corretto acquistare scarpe molto economiche, perché potrebbero essere scomode, il che causerà facilmente un infortunio. Inoltre, se si usurano o si danneggiano molto rapidamente, dovrai acquistarne altre in breve tempo, quindi alla fine non c’è nemmeno il risparmio.

Un altro problema sono le scarpe progettate per un Pro con una tecnologia che cerca, ad esempio, leggerezza e massima propulsione con una piastra in carbonio. È vero che non ti farà mai male indossare delle scarpe troppo buone, ma questi modelli, al di là di essere troppo costosi, tendono a essere anche inadatte per un corridore alle prime armi e non può correre abbastanza veloce per approfittarne. Quindi alla fine spenderai un sacco senza avere un vantaggio reale sulla tua performance.

E per quanto riguarda la giusta misura delle scarpe?

Una delle prime cose da tenere in considerazione quando si scelgono le scarpe da corsa è controllare il comfort percepito quando le si indossa. È fondamentale capire che le calzature dovrebbero essere comode sin dal primo momento. Non serve comprarle troppo piccole pensando che poi si adatteranno alla forma del piede. Non si adatteranno, né avranno bisogno di tempo di "ammorbidimento".

Si deve tenere conto del fatto che durante allenamenti lunghi o intensi, e specialmente nei climi più caldi, i piedi tenderanno ad espandersi e gonfiarsi. Questo significa che avranno bisogno di un po di spazio in più. Per questo motivo si consiglia di andare nei negozi di articoli sportivi nel tardo pomeriggio, alla fine di provare le calzature quando il piede è più gonfio. Un altro consiglio molto utile è indossare le calze con cui correrai al momento della prova. Cosi ci risparmieremmo delle sorprese scomode!

Se questo non fosse possibile, si potrebbe pure acquistare le scarpe con una mezza taglia in più (se ad esempio il numero abituale è 38, scegli 38 e mezzo). In questo modo puoi evitare che le scarpe siano troppo strette.

Superficie 

Come detto prima, una delle cose più importanti e tenere in considerazione il terreno su cui si svolgeranno gli allenamenti. Di certo non è lo stesso correre su erba, montagne o asfalto. Quindi è meglio predeterminare dove andrai regolarmente a correre per scegliere le scarpe in base alla superficie.

Per correre sull'asfalto servono scarpe con la migliore ammortizzazione possibile, mentre, se l'idea e andare sul parco vicino casa, la cosa migliore è qualcosa con maggiore stabilità e aderenza al fondo. Questo vale pure per le giornate di pioggia, quando la trazione diventa ancora più importante. È vero che quasi tutti preferiamo allenarci sotto un sole splendente, ma non è mai da scartare un'uscita anche con brutto tempo, soprattutto se vivi a Milano!

Ci sono scarpe disegnate per terreni misti, chiamate anche "trail running". Sono ideali per correre su erba, terra e pietre. Al di là di una buona trazione su qualsiasi superficie, hanno una grande durata. Quello con grip, stabilità e protezione nella suola è senza dubbio un acquisto infallibile.

Il tuo piede come è fatto?

Non dobbiamo mai scordare che uno dei fattori più rilevanti e la forma del piede e il tipo di appoggio che fai quando corri. Ci sono tre tipi di piedi; pronatore, supinatore o neutro; e non sono la stessa cosa! Questo ha a che fare con l'impronta che si crea durante la corsa, cioè con il modo in cui il piede è sostenuto.

Fai un test dell'impronta o visita un ortopedico per assicurarti di non dover apportare alcuna correzione. In tal caso sarà conveniente utilizzare solette prescritte, indossando sempre scarpe da running per un’impronta neutra.

Tipi di appoggio del piede

Se questo non fossi possibile, esistono alcuni trucchetti semplici per capire quel tipo di piede hai. Basta mettersi a piedi nudi con le gambe lievemente separate e flettile tre volte mentre osservi le ginocchia. Se al momento di fare la terza flessione le vedi unite vuol dire che sei pronatore; altrimenti sei supinatore.

Un altro modo di capirlo e mettere i piedi su una superficie assolutamente piana. Il prossimo passo è creare una linea immaginaria dalla testa fino ai piedi e vedere come sono appoggiati. Un supinatore osserverebbe i suoi piedi oscillare verso l’esterno. In caso contrario vuol dire che sei pronatore.

Giusto per i curiosi, circa il 50% dei corridori hanno un appoggio pronatore, un 40% un appoggio neutro e il restante 10% corrisponde ai runner con un tipo di piede supinatore.

Alcuni marchi hanno disegnato dei modelli specificamente per ridurre la tendenza naturale verso la pronazione o la supinazione. Questo ci può evitare diversi tipi di infortuni, specialmente negli allenamenti più lunghi quando la fatica si fa sentire.

Peso corporeo

Per sapere come scegliere le scarpe da corsa, devi tenere conto del tuo peso corporeo. Il peso influisce molto sul livello di ammortizzamento necessario. Se una persona pesa sessantacinque chili, ad esempio, l'ideale sarebbero scarpe leggere e con meno ammortizzamento. Da un altro lato, se superano i novanta chili, è meglio prendere delle scarpe robuste che diano al piede una buona presa e allo stesso tempo minimizzino l'impatto sulle articolazioni.

I runners con un maggior peso necessitano di una più grande capacità di assorbire gli urti, per evitare lesioni. Questo può sembrare difficile da calcolare, ma non ti preoccupare; le scarpe da corsa generalmente hanno intervalli di peso consigliati a seconda della stabilità e dell'ammortizzazione necessarie.

Conclusione

L'acquisto di scarpe da corsa non è semplice come scegliere un altro tipo di calzature. Come abbiamo visto, ci sono tanti fattori che fanno la scelta giusta ed e facile perdersi. Innanzitutto, dobbiamo capire che non esiste la scarpa perfetta, e sicuramente non ci sarà nemmeno la più costosa. Prima di fare l’acquisto, e importante chiedersi perché vuoi le scarpe. Quante volte alla settimana vuoi allenare? Dove andrai a fare le tue corse? Farai una passeggiatina di 30 minuti o punterai sulla maratona?

Poi c’è bisogno di guardare il proprio corpo. Ovviamente non è lo stesso comprare scarpe da uomo o da donna, ma ci sono altri elementi in gioco. Come visto, sia il peso che l’appoggio sono molto importanti. Per questo si consiglia di vedere uno specialista, soprattutto se hai subito lesioni nel passato.

Una volta che hai capito bene queste cose, sarai molto più preparato per scegliere le tue scarpe da running ed eviterai la tentazione di buttare soldi per averne le più costose!