Drop scarpe running, ecco il significato – Valsport Running
Trustpilot
Passa al contenuto

Spedizione gratuita per ordini da 49€

🚀 Consegna in tutta Italia in 24/48 ore

📦 Pagamento alla consegna gratuito

👌 Cambi e Resi in 30 Giorni

📧 Taglia terminata? Ti avvisiamo appena è disponibile

Serve aiuto? Contattaci

Cos è il drop nelle scarpe da running?

Cos è il drop nelle scarpe da running?

Prima di arrivare su questo post sicuramente ti sei chiesto quale sia il significato del drop nelle scarpe running. Il drop o differenziale è semplicemente la differenza d’altezza che c’è tra il tallone e l’avampiede. Un drop maggiore vuol dire che il piede sarà più inclinato. Questo dato è facilissimo da trovare nei dettagli tecnici di qualsiasi modello di scarpa.

Tante persone confondono questo concetto con il profilo della scarpa, che si usa per misurare lo spessore della suola, ma sono cose diverse. In questo articolo, oltre a capire qual è il significato del drop nelle scarpe running, vedremmo i vantaggi del drop e i differenti tipi di drop che ci sono.

Quali sono i vantaggi del drop?

Il drop nella scarpa aiuta ad ammortizzare meglio gli impatti degli urti. La differenza fra la parte posteriori e superiori del piede viene data per l’inserimento di una cappa di ammortizzamento in più nel tallone. L’obbiettivo e proteggere il tendine di Achille e ridurre il carico sui muscoli del polpaccio.

Drop scarpe running

Il differenziale è nato circa 40 anni fa come conseguenza della necessita di offrire scarpe più confortevoli a un numero crescente di runner. Prima le scarpe non erano nemmeno ammortizzate, ma il boom del running ha portato i brand a innovare e disegnare scarpe molto più sicure.

C'è da dire pure che alcune persone hanno una tendenza naturale ad appoggiare prima il tallone quando corrono. Questi runner, conosciuti come tallonari, hanno bisogno di una maggiore protezione sulla parte posteriore del piede, che gli permetta di assorbire questo impatto meglio. Oltre alla maggiore protezione, Il differenziale nelle scarpe favorisce l’atterraggio con l’avampiede, che è requisito fondamentale per avere una buona tecnica di corsa.

Come misurare il drop?

Quando parliamo di drop, stiamo parlando di millimetri. Un differenziale di 8 millimetri e molto diverso da uno di 10. Per questo motivo bisogna misurarlo molto bene. La prima cosa da fare e assicurarsi che nessun elemento esterno influisca sulla la nostra misurazione. Se possibile, si consiglia anche di  possibile rimuovere la soletta interna. In qualsiasi caso, ormai la maggior parte delle scarpe running ha il differenziale scritto da qualche parte, quindi non c’è bisogno di misurarlo.

Drop scarpe running

È importante misurare il drop correttamente per evitare errori; bisogna tenere in considerazione la soletta interna che, nei modelli in cui è possibile, deve essere rimossa. Inoltre, bisogna accertarsi che altri elementi esterni di controllo o di contenimento, come le linee guida che vedremo in seguito, non interferiscano con la nostra misurazione.

Quali sono i tipi di drop?

La maggior parte delle scarpe running ha un drop fra 0 e 12 milimetri. Ovviamente, correre un differenziale di 2 millimetri e ben diverso da farlo con un drop do 10. Il drop è molto legato al tipo di modello di scarpa. Vediamo insieme i diversi tipi di drop.

Drop di 0 a 4 millimetri 

Le scarpe running con un drop basso sono più flessibili di altri modelli. In generale, troviamo un drop così su scarpe di categoria A1, nelle cui la flessibilità è più importante dall’ammortizzamento.

Ci sono anche le scarpe da corsa minimaliste, che intendono simulare la corsa a piedi nudi. L’idea è far diventare la corsa più naturale rimovendo quelli elementi che modificano artificialmente il modo in cui corriamo, incluso il drop. Attenzione però, usare scarpe minimalisti senza informarsi bene può portare a lesioni e problemi di articolazioni varie.

Drop di 4 a 8 millimetri

I modelli con un drop intermedio vengono considerati più veloci e quindi utilizzati per competenze. Alcuni modelli ben noti sono le Saucony Kinvara o le New Balance 1080.

Questo drop è comunque molto frequente sui modelli A1. Garantiscono un maggiore dinamismo, soprattutto se il runner ha un peso basso.

Drop di 8 a 10 millimetri

Un drop elevato è normalmente associato a un alto livello di ammortizzamento. Un drop di 8 oppure 10 millimetri permette di avere una maggiore protezione sul tallone ma rimane ancora una scarpa più flessibile a comparazione di un modello con un drop di 12 millimetri. Nel mondo del running, ogni piccolo dettaglio può fare la differenza.

Scarpe running drop 12 mm

I modelli di scarpa running con un drop di 12 millimetri sono consigliati a corridori pesanti o che per qualche motivo hanno bisogno di una protezione molto elevata sul tallone. L’ammortizzamento superiore protegge il piede e aiuta a rilassare il carico. Inoltre, i modelli con un differenziale molto alto sono ottimi per i runner che hanno una tendenza ad appoggiare con il tallone.

SPEDIZIONE GRATUITA

Per ordini superiori a 49€

CONSEGNA EXPRESS

A casa tua in 24/48 ore

CAMBI E RESI

In tutta comodità!
Hai 30 giorni di tempo

PAGAMENTO ALLA CONSEGNA

Senza costi aggiuntivi