SPEDIZIONE GRATUITA IN 24/48H PER ORDINI SUPERIORI A 49€ - SERVIZIO CONTRASSEGNO GRATUITO

Le migliori scarpe da running per supinatori 2020

Come scegliere le migliori scarpe da running per supinatori?

Quali sono le migliori scarpe da running per supinatori? Ecco una lista di scarpe da corsa A3 con un’ottima ammortizzazione per il tuo tipo di piede.

La prima cosa da valutare, prima di scegliere la tipologia di scarpe da corsa da acquistare, è il proprio tipo di piede.Generalmente, i  runners sono classificati in tre grandi gruppi, a seconda del tipo di appoggio. Beh, in realtà due grandi gruppi e uno più piccolo. Parliamo di: supinatori, pronatori e corridori neutri. Sicuramente avrai già sentito questi termini che fanno riferimento alla morfologia del piede, ma vediamoli più nel dettaglio.

Cos è la supinazione?

La supinazione è il movimento del piede che fa sì che il piede vada verso l’esterno durante la corsa. Si stima che circa il 10% delle persone al mondo rientri in questa categoria, con diversi gradi di supinazioni, alcuni molto più evidenti di altri. Questo articolo nello specifico è scritto per loro.

Nei pronatori, che costituiscono il 50% della popolazione, il piede oscilla verso l’interno. La maggior parte delle scarpe sono pensate per questi runners.  Tuttavia, vi sono  casi  estremi che necessitano l'ausilio di solette personalizzate.

La restante parte, il 40%,comprende i corridori con appoggio neutro.

Nel caso in cui ciascun individuo non abbia  presente a quale categoria appartiene, l'opzione migliore è andare da un medico specializzato. Potrebbe, talvolta, essere necessario l'utilizzo di solette correttive per un’impronta irregolare.

Diversi tipi di appoggio del piede

In mancanza di  tempo per una visita medica, ecco un piccolo trucchetto per avere un'idea senza uscire di casa: a piedi nudi e gambe leggermente distanziate, flettere le ginocchia tre volte, guardando attentamente il movimento che fanno. Se alla terza flessione le ginocchia rimangono molto separate, parliamo, con molta probabilità, di supinatore. Contrariamente, se fossero unite, potreste essere pronatore.

Perché e importante capire il tipo di appoggio?

Scegliere la calzatura giusta per il piede è fondamentale, non solo per migliorare la performance ma anche per evitare lesioni. L' impronta durante la corsa determina lo sforzo che dovranno fare muscoli. Pertanto, un’impronta irregolare potrebbe causare danni. Fortunatamente, i brand più conosciuti come Asics, Adidas o Nike propongono un'ampia gamma di modelli che soddisfino i bisogni di tutti i runners e tutti i tipi di appoggio. Andiamo a vedere alcuni dei migliori modelli di scarpe da running adatti ai supinatori:

Mizuno Wave Rider 

Mizuno Wave rider

Per i supinatori con un grado di supinazione molto lieve, una scarpa neutra potrebbe essere la scelta migliore. E le Mizuno sono un’eccellente opzione, grazie alla tecnologia Mizuno Enerzy, che contribuisce al ritorno di energia inserendo un alzatacco nel tallone. Questo drop alto, di 12mm, garantisce un'ottima ammortizzazione, molto importante per correggere i difetti di appoggio. In questo senso, la tecnologia Wave offre un' intersuola fatta con un materiale ammortizzante e leggero che permette transizioni più fluide, riducendo la tensione ai muscoli.

Asics Gel Nimbus

Asics Gel Nimbus

Asics Gel Nimbus è un altro modello disegnato per i corridori con appoggio neutro, ma con le caratteristiche molto funzionali ai supinatori.Presenta un drop di 10mm ed è caratterizzato da un eccellente ammortizzazione e flessibilità, che permette alla calzatura di adattarsi perfettamente al battistrada.                         La tecnologia Gel-Cumulus, inserita nell’intersuola, rende il passo più morbido e reattivo grazie all’utilizzo di due schiume diverse. La suola invece, fabbricata con tecnologia FlyteFoma, riduce gli urti durante la corsa.

Brooks Glycerin

Brooks Glycerin

Questo modello, appartenente alla categoria A3, è caratterizzato per offrire un’ottima ammortizzazione, ma non solo! Presenta una intersuola DNA loft, con una maggiore densità e morbidezza, che permette di attutire gli impatti migliorando la prestazione. Il drop di 10mm, sommato al tallone arrotondato, evita pressione alla caviglia, riducendo quindi la probabilità di problemi alle articolazioni.Grazie a queste caratteristiche è molto consigliata ai supinatori con peso oltre 90 kg, che, in genere, soffrono maggiormente di lesioni alle articolazioni.

Inoltre, è dotato di  una suola esterna in gomma che copre tutta la scarpa aumentando l’ammortizzazione. Per i supinatori, sarà particolarmente utile la tecnologia 3D Fit Print, una morbidissima imbottitura che si adatta perfettamente al tipo di piede.

Saucony Ride

Soucony RIde

L’ultimo modello della lista ha un drop leggermente più basso, con 8 mm, ma è pur sempre una scarpa dotata di una eccellente capacità di ammortizzamento,  grazie alla tecnologia Tri-Flex, che consiste in 3 cappe di schiuma ammortizzante.

Come alcune delle scarpe descritte prima, le Saucony Ride hanno un supporto addizionale sul tallone che garantisce maggiore stabilità e protezione. La tecnologia Everun, inoltre, aiuta a ridurre l’impatto assicurando flessibilità e trazione in diverse superfici.

Conclusioni

La funzionalità comune ai 4 modelli presentati è una capacità di ammortizzazione superiore. Questa caratteristica distingue i modelli A3, in generale consigliati ai runner di corporatura maggiore, inesperti o che abbiano un appoggio supinatore. Attenzione, se il grado di supinazione è molto pronunciato, la cosa migliore sarà utilizzare delle solette prescritte. Altrimenti questi modelli saranno una ottima scelta di scarpe da running!