SPEDIZIONE GRATUITA IN 24/48H PER ORDINI SUPERIORI A 49€ - SERVIZIO CONTRASSEGNO GRATUITO

Quando cambiare le scarpe da running?

Quando cambiare le scarpe da running?

Tanti corridori hanno difficoltà nel capire quando cambiare le scarpe running. Ecco alcuni dei segnali che ti dicono che è ora di comprare scarpe da corsa nuove.

Le scarpe da corsa sono le migliori amiche di un corridore. Non solo per quello che ci danno; supporto, stabilita, ammortizzazione, comodità, ma anche per tutti i momenti (e chilometri) condivisi. Senza la giusta calzatura, molte persone non proverebbero nemmeno a correre per strada. Abbiamo già scritto di quanto sia difficile sceglierne un paio. Ancora più difficile e capire quando cambiare le scarpe da running.

Innanzitutto, dobbiamo capire perché e importante cambiarle. Se stati cercando uno che ti dica che le puoi tenere per sempre, questo non è il post per te. A differenza della squadra di calcio, le scarpe da corsa si devono cambiare regolarmente. Non è una questione per niente superficiale. Capita che, dopo certo tempo, le nostre amate compagne di avventura non sono più in grado di darci quello di cui abbiamo bisogno.

Anche se a volte non è nemmeno visibile; quando la scarpa è stata usata eccessivamente comincia a perdere le sue proprietà. Alcuni runners si tengono le scarpe finché non vedono uno (o vari) buchi, e la realtà e che già da molto prima si perdono le prestazioni che fanno la scarpa da corsa essere quello che, una scarpa da corsa.

Perché è importante cambiarle?

Le calzature sono sviluppate con due funzioni fondamentali: proteggere i piedi e le gambe dallo sforzo della corsa e consentirti di correre al massimo delle tue potenzialità. Le scarpe sono progettate per disperdere l'impatto che l'atleta riceve costantemente sulle sue articolazioni, quando i piedi toccano il suolo ad ogni passo. Al di là della performance, senza un buon ammortizzamento il rischio di lesioni è molto alto.

Per evitare infortuni a ginocchia, caviglie e altri parte del corpo, il sistema di ammortizzazione deve funzionare efficaciemente; scarpe da corsa troppo vecchie non riescono ad assorbire gli urti e a tenere la stabilità. Uno degli aspetti più delicati è la parte superiore della suola, fatta in un materiale più morbido per avere un'ammortizzazione corretta, si assottiglia e questo fa sì che ammortizzi molto meno. Se le scarpe sono state molto usate, l’impatto sulle articolazioni aumenta considerabilmente.

La parte inferiore della suola invece di solito non è tanto un problema. È vero che si consuma pure, ma, con la durevolezza dei materiali con cui sono realizzate le scarpe, normalmente non è il motivo principale per acquistarne di nuove. L'usura della suola influisce principalmente sul grip e sulla trazione.

Ma allora come faccio a sapere quando cambiare le scarpe?

Al di là del perché cambiarle, capire quando farlo rimane molto importante. Per continuare vediamo alcuni dei segnali che ci possono dare una mano a renderci conto quando è arrivato il momento.

  1. Chilometraggio delle scarpe

Senza dubbio il modo più pratico di definire quando sostituire le scarpa. È vero che difficilmente avrai il numero di chilometri fatti esattamente misurati, però un paio di calcoli dovrebbero bastare per fare una stimazione degna. Il numero limite di chilometri dipenderà da tanti fattori; il tipo di scarpa che usi (quelle più leggere perdono le loro proprietà molto prima di quelle per il Trail-running per esempio), la superfice dove corri, il tuo peso corporeo e naturalmente il tuo stile di corsa.

Ti consigliamo di informarti sul chilometraggio massimo raccomandato per il tuo modello, ma di regola generale non dovrebbero sorpassare i 900 chilometri, e c’è chi consiglia di cambiarle anche prima.

  1. Quando senti dolore

Se hai affaticamento muscolare, dolore agli stinchi o alle articolazioni (più precisamente alle ginocchia), potrebbe essere un segno che forse sia arrivato il momento di cambiare le scarpe. È vero che ci sono altri tanti motivi per sentire questi disagi, ma stare attento alle scarpe è importante. In cao tu non sia sicuro, perché non fare un test di torsione?

  1. Le tue calzature non hanno superato il test di torsione

Test di torsione scarpe running

Indossa le tue scarpe e fingi una torsione: se fossero scarpe stabili, dovrebbero restare ferme. Una scarpa molto usurata potrebbe aver perso la capacità di ammortizzazione e supporto e quindi attorcigliarsi facilmente. Puoi anche provarci con le mani; se riesci a manipolarle facilmente vuol dire che non riesce più a garantire la stabilità necessaria per la corsa. Attenzione alle scarpe progettate per gare veloci; normalmente sono disegnate per essere molto più malleabili e quindi non supereranno questo test anche se l’hai appena prese.

  1. Suola usurata

Non c’è molto da spiegare su questo punto. È normale che si hai una suola usurata vuol dire che è giunto il momento. Se uno potesse correre bene con suole usurate non avrebbe nemmeno senso spendere soldi in scarpe da corsa.

Conclusioni

Al di là di questi segnali molto specifici, quando le tue sensazioni sono lontane da quello che hai provato quando ti sei messo per la prima volta le scarpe nuove, è tempo di rinnovarliùe. Anzi, se stai guardando questo post è molto probabile che qualcosa in te sappia che è arrivato il momento. È vero che non è facile lasciare dell’amiche cosi buone, ma devi tener presente che gli amici sono amici finché ti fanno del bene.