SPEDIZIONE GRATUITA IN 24/48H PER ORDINI SUPERIORI A 49€ - SERVIZIO CONTRASSEGNO GRATUITO

Quali sono le migliori scarpe da running per pronatori?

Quali sono le migliori scarpe da running per pronatori?

Si parla spesso dell’importanza di conoscere il proprio tipo di battistrada quando si vuole trovare la scarpa da corsa perfetta. I grandi marchi, come Adidas, Brooks, Mizuno, Aesics e tutti gli altri hanno lavorato tanto per creare modelli che soddisfino tutti i tipi di piede e di corridori. In questo articolo faremo un piccolo ripasso delle categorie di scarpe da running esistenti per poi concentrarci sui runner pronatori e sui modelli di scarpa più adatti a loro, le scarpe di categoria A4.

Molto frequentemente i runner principianti hanno difficoltà a capire come scegliere le scarpe da running. Il primo consiglio è conoscere bene i propri obiettivi prima di comprare la calzatura. Si deve tenere in considerazione quanti chilometri si faranno a ogni uscita, la regolarità con cui ti allenerai e il terreno dove andrai a correre. Molto più importante però, è conoscere il proprio corpo e in particolare il proprio piede. Devi capire benissimo il tipo di appoggio che hai e comprare scarpe pensate appositamente per corridori come te.

Tipi di battistrada

Se stai leggendo questo articolo è molto probabile che già sappia che sei un pronatore, ma facciamo un breve riassunto sui tipi 3 di battistrada.

  • Battistrada pronatore: hai questo tipo di appoggio se quando corri i piedi ruotano verso l’interno.
  • Battistrada supinatore: i corridori con questo tipo di piede appoggiano più sulla parte esterna al momento della corsa.
  • Battistrada neutro: il peso è distribuito uniformemente sul piede, senza deviazione né verso l’interno né verso l’esterno.

La cosa migliore sarebbe fare un test dell’impronta con un medico, che ti dirà anche se hai bisogno di solette specifiche. Esiste, comunque, un metodo casalingo molto semplice per farti un’idea della situazione. Basta guardare l’usura delle tue scarpe per capirlo.

conumo suola indica tipo di appoggio - scarpe running per pronatori


I pronatori in generale hanno necessità di una scarpa che abbia una maggiore stabilità e supporto. Se cercate le migliori scarpe da running per supinatori abbiamo scritto un articolo apposito per questo, cliccate qui per leggerlo.

Piedi piatti

I problemi di pronazione eccessiva normalmente vengono legati ai piedi piatti. In poche parole, un piede piatto è un piede che non ha l’arco pronunciato e quindi tutta la pianta viene appoggiata sia in corsa che quando camini. In generale, coloro che hanno piedi piatti usano delle solette prescritte insieme a un paio di scarpe neutre, ma esistono anche dei modelli adatti a questi runners. Anche se normalmente hanno le stesse necessità dei corridori pronatori, abbiamo scritto un articolo specifico per questo tipo di battistrada. Se sei un runner di questa categoria ti consigliamo di leggerlo per scoprire alcuni eccellenti modelli di scarpe running per piedi piatti.

Supporto e stabilità

Come detto prima, i runners con una battistrada pronatore hanno bisogno di un grande supporto ed una maggiore stabilità. Queste caratteristiche vengono associate, giustamente, alle scarpe di categoria A4. È normale, quindi, che i grandi marchi come Mizuno, Nike, New Balance e altri abbiamo creato dei modelli appositi.

Le scarpe A4 sono state disegnate per correggere l’appoggio in corsa. Attraverso un sistema di supporto specificamente concentrato per il battistrada pronatore, si riescono ad evitare tensioni e movimenti che potrebbero causare delle lesioni.

Modelli di scarpe A4 per pronatori

SAUCONY GUIDE 13

Saucony guide 13

Scarpe di categoria A4, molto consigliate per l’iperpronazione. Hanno un differenziale di 8mm e un peso di 289 grammi, ma quello che fa questa scarpa così speciale non sono queste caratteristiche tecniche ma la sua innovativa tecnologia. Grazie al sistema di ammortizzamento PWRRUN, questo modello garantisce una reattività ideale ed una corsa molto fluida.

Sono adatte sia per gare che per allenamenti, poiché offrono un ottimo equilibrio fra stabilità, ammortizzamento e reattività. In particolare, l’utilizzo di un supporto mediale darà al runner maggiore stabilità anche su lunghe distanze, facendo di queste scarpe un modello molto utilizzato per le maratone.

HOKA ONE ONE Gaviota 2

hoka gaviota 2

Il grande vantaggio di queste scarpe è che offrono una stabilità superiore e quindi sono perfetti per corridori con un appoggio pronatore. Hanno un peso di 301 grammi e un differenziale un po più basso del modello precedente, di 5mm.

La tecnologia J-Frame, messa dentro la suola, dà a queste scarpe un enorme capacità di ammortizzare gli impatti degli urti. Questo sistema di sostegno e protezione aiuta a guidare il piede nella corsa, permettendo un’attività più fluida e evitando lesioni.

La stabilità di questo modello permetterà ai runner pronatori di raggiungere un'ottima performance evitando lesioni.

ASICS GT-1000 9

ASICS GT-1000 9

Non potevamo lasciare ASICS fuori della lista e siamo contenti di includere le GT-1000 9. Con un peso di 275 grammi e un differenziale di 8 mm, questo modello leggerissimo riesce comunque a garantire una ottima stabilità e supporto per combattere l’iperpronazione.

La tecnologia FLYTEFOAM offre un comfort molto leggero mentre riduce l’impatto prodotto quando corri. Insieme alla tecnologia GEL introdotta nella parte posteriore del piede riesce a offrire un’ammortizzazione ottima.

Inoltre, queste scarpe sono state disegnate con una calzata molto strutturata, grazie alla quale riescono ad offrire un ottimo supporto anche su distanze lunghe.

Conclusione

Se sei un corridore pronatore, avrai bisogno di più supporto e stabilità. Per ottenerlo, ti consigliamo di optare per un paio di scarpe categoria A4. Anche se non tutti i modelli A4 fanno parte della nostra curata selezione, questi modelli offrono un maggior sostegno per garantirti una corsa piacevole e libera di lesioni!